Una stagione agonistica da incorniciare per Giuseppe Lanzi

Il forte portacolori del Lissone Mtb e fratello maggiore di Stefano – con il pieno successo (nella categoria Master6) all’Alta Valtellina Bike Marathon 2017 – firma un altro importante risultato, dopo quelli di Sestriere (Assietta Legend) e Malè in Val di Sole (Italiano “marathon”) archiviando un mese, quello di luglio, ricco di successi.

Iniziamo questo articolo, volutamente, con il nome e cognome del forte biker “malenco” Stefano Lanzi e fratello minore di Giuseppe solo perché abbiamo sempre parlato di lui durante tutta la corrente stagione agonistica 2017 in relazione ai suoi innumerevoli successi, sia a livello provinciale che regionale e nazionale e purtroppo attualmente fermo al “palo” – oramai da alcune settimane – a causa di una fastidioso trauma (frattura al polso) che lo ha costretto a tirare i remi in barca!

Comunque come recita un vecchio adagio e conosciuto da molti: non c’è mai un male senza un bene … e come abbiamo evidenziato nel titolo, al suo posto il fratello Giuseppe, detto il Beppo, ritorna di “prepotenza” alla ribalta e lo fa nel giro di pochi giorni (luglio 2017) letteralmente “esplodendo” … ovvero facendo segnare tre risultati veramente da archivio per quanto riguarda la sua categoria (Master6). Ci riferiamo all’Assietta Legend (85 chilometri e un dislivello positivo di quasi 2800 metri)in quel di Sestriere (Torino) con al collo un oro, all’Italiano specialità “marathon” (Malè – Trentino – Val di Sole – 16 luglio 2017 – 70 chilometri per un dislivello positivo di 3100 metri) con un “bronzo” e soprattutto al meraviglioso risultato (un altro oro di giornata) conseguito la settimana passata (sabato 29 luglio 2017) nella blasonata e straordinaria “marathon” (93 chilometri per un dislivello in positivo di 3500 metri) quella dell’Alta Valtellina. Lo abbiamo incontrato al termine della massacrante “race”, in Valdidentro e gli abbiamo chiesto alcune considerazioni “a caldo” circa i suoi più recenti ed importanti risultati.

<<Mi avete già anticipato … sottolineando il mio ottimo risultato all’Italiano “marathon” – in quel di Malè – in Val di Sole – dove sono riuscito a mettermi al collo un meraviglioso “bronzo” che mancava nella mia bacheca “personale”. Ma andiamo con ordine. Gara dura, selettiva e terribilmente tecnica (quella della Val di Sole) con una percentuale di “singletrack” nel bosco molto elevata. Purtroppo ho pagato dazio proprio a causa di quanto ho sottolineato in precedenza anche perché – non lo nascondo – in discesa non sono un “drago” … tutto sommato sono contento di questo risultato anche perché, onore al primo e al secondo, chi mi ha preceduto è decisamente più completo! Ma veniamo, invece, alla gara di “casa” e cioè alla meravigliosa Alta Valtellina Bike Marathon – edizione nove – che ho corso la settimana scorsa. Tracciato molto più favorevole alle mie caratteristiche di “scalatore – passista” – un po’ come quello di Sestriere (2 luglio 2017) e dove – tra l’altro – sono riuscito a conquistare l’oro nella mia categoria, la Master6 … ma veniamo all’Alta Valtellina. Innanzitutto vorrei fare i complimenti al comitato organizzatore presieduto da Daniela Secchi e al “deus ex machina” Tito Romani per quanto riguarda la logistica, l’organizzazione – che ha veramente rasentato quasi la perfezione – e soprattutto il percorso straordinario. In una sola parola: impeccabili … tutti!!! Per quanto riguarda la mia gara (oro nella M6) non posso che essere soddisfatto e pienamente anche perché sono riuscito a riprendermi la rivincita sui miei più diretti “avversari” dopo l’Italiano “marathon” e cioè Berlusconi ed il neo campione italiano M6, Bontempi i quali questa volta li ho messi dietro e sul podio sono riuscito a salire sul gradino più alto … la “gamba” questa volta girava alla perfezione e subito nei primi chilometri mi sono reso conto che era la giornata buona; e così è stato … chiudevo la “race” con 4h. 56’ 34”,20 primo di categoria e 58esimo assoluto su un lotto di partenti di circa 1600>>.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *